Cosa fare se il cane adulto fa pipì in casa?

Cane adulto che urina in giro per casa? Ecco cause e cosa fare.

cane adulto

Un cane cucciolo che urina in giro per casa è un conto: non ha ancora la capacità di trattenere del tutto l'urina, non è ancora abituato a fare i bisogni solo in passeggiata... Ma cosa fare se il cane adulto fa pipì in casa? Ci sono cani adulti che continuano a fare la pipì in casa perché non sono stati educati correttamente da piccoli. Ma ci sono anche cani adulti che, di punto in bianco o progressivamente, cominciano a urinare in giro per casa. Quali sono le cause? Cosa fare?

Cane adulto che fa pipì in casa: cause

Se un cane adulto comincia a fare pipì in casa e non l'ha mai fatto prima, un problema da qualche parte deve esserci. La cosa più logica da fare è quella di escludere le possibili cause una dopo l'altra. Prima di tutto conviene portare il cane dal veterinario con un campione di urine. Il veterinario comincerà a visitare il cane e a esaminare le urine. Nel caso la visita e l'esame indicassero qualche problema particolare (ormonale, metabolico...), ecco che si procederà in quel senso.

Problemi come insufficienza renale, piometra, Sindrome di Cushing, glomerulonefrite, Morbo di Addison, incontinenza urinaria (da sterilizzazione, problemi degenerativi neurologici...), diabete mellito, diabete insipido, ipercalcemia, calcoli urinari o altro potrebbero essere alla causa di questa urinazione inconsueta.

Solo quando il veterinario ha escluso tutte le possibili malattie fisiche, ecco che si potrà passare alle malattie comportamentali o ai problemi educativi. Stress, ansia da separazione, marcatura territoriale possono provocare minzioni inappropriate.

Cane adulto che fa pipì in casa: cosa fare

Prima di tutto non sgridatelo: aumentereste la sua ansia o fissereste ancora di più il suo comportamento. Ignoratelo e pulite quando non vi vede (magari con prodotti a base di agrumi, solitamente sgraditi ai cani). Verificate quante passeggiate fa al giorno: se sono troppo poche o durano troppo poco, cominciate col migliorare la gestione del cane.

Se continua, andate dal veterinario con un campione di urine per cominciare l'iter diagnostico.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail