Libano, Coronavirus: addestrati cani per fiutare il Sars-Cov-2

Anche il Libano sta addestrando dei cani capaci di fiutare il Coronavirus nel sudore umano.

Pastore Tedesco e Coronavirus

Anche in Libano si stanno addestrando cani a fiutare il Coronavirus. Come successo in altre parti del mondo sin da inizio epidemia, c'è chi sta cercando di utilizzare lo straordinario fiuto dei cani per riuscire a percepire la presenza del Sars-Cov-2 nel sudore umano. Questi cani, in particolare, vengono addestrati per essere in grado di individuare il Coronavirus negli aeroporti. La BBC ha spiegato che si tratta di un progetto franco-libanese che sta dando buoni risultati in quanto i cani riescono a rilevare il Coronavirus quasi nel 100% delle situazioni.

Libano: cani da fiuto anti Coronavirus

In particolare in Libano sono 20 i cani appartenenti alle forze di sicurezza locali che stanno venendo addestrati a fiutare il Coronaviru, in modo da controllare i passeggeri agli arrivi all'aeroporto di Beirut e avere un'arma in più per evitare la diffusione del Coronavirus.

Ovviamente al momento il progetto è in fase sperimentale. Tuttavia i ricercatori si augurano che tutto vada a buon fine in modo che i cani anti Coronavirus possano essere utilizzati non solo presso l'aeroporto di Beirut, ma in tutti gli aeroporti del mondo.

Progetti similari, in realtà, sono attivi anche in altri Paesi, fra cui Regno Unito, Stati Uniti e Finlandia. In particolare presso l'aeroporto internazionale di Helsinki, i passeggeri sono sottoposti a un test rapido canino, fra l'altro molto semplice da eseguire. Il passeggero si passa una salviettina sul collo. Questa salviettina viene fatta annusare al cane anti Coronavirus addestrato proprio per questo motivo.

Se il fiuto del cane rileva la presenza del Coronavirus, ecco che quel passeggero deve fare il classico tampone per accertarne la positività o meno.

Via | BBC

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail