Petsblog Comportamento Cani La coprofagia nei cani. Alcune cause

La coprofagia nei cani. Alcune cause

Coprofagia è il termine tecnico per indicare il consumo degli escrementi da parte degli animali e rappresenta un vero e proprio cruccio per molti “padroni”.Volendo procedere ad una classificazione, possiamo distinguere tre tipi di coprofagia: autocoprofagia: il cane mangia i propri escrementi coprofagia intraspecifica: un animale ingerisce le feci di un altro della propria specie […]

La coprofagia nei cani. Alcune cause


Coprofagia è il termine tecnico per indicare il consumo degli escrementi da parte degli animali e rappresenta un vero e proprio cruccio per molti “padroni”.

Volendo procedere ad una classificazione, possiamo distinguere tre tipi di coprofagia:

  • autocoprofagia: il cane mangia i propri escrementi
  • coprofagia intraspecifica: un animale ingerisce le feci di un altro della propria specie
  • coprofagia interspecifica: quando un animale mangia la cacca di un animale di un’altra specie

Tra le cause possono esserci alcuni problemi di salute (come insufficienza pancreatica, pancreatite, infezioni intestinali, sindrome da malassorbimento) o anche cibi eccessivamente grassi. Nella maggior parte di questi casi si manifesta anche la diarrea. Altre possibili cause, sono le seguenti:

  • ricerca di attenzione: quando il cane mangia i propri escrementi, il padroncino tende a prestargli attenzione e quindi il cane potrebbe continuare a mangiare le proprie feci per attirare l’attenzione dell’umano; com’è facilmente intuibile questa causa è alquanto improbabile se gli animali vengono ben curati;
  • imitazione: il cane vede il padrone che raccoglie gli escrementi e impara a raccoglierli di conseguenza; può anche esserci il caso in cui il cane veda altri cani mangiare le feci e si comporta di conseguenza;
  • atteggiamento materno: è normale che dopo un parto mamma cane ingerisca gli escrementi dei cuccioli; ci sono varie teorie per questa situazione: secondo alcuni serve a tener pulita la cuccia con tutti i cagnolini, secondo altri i leggeri massaggi con la lingua nella zona anale servono per insegnare ai cucciolotti a fare bene i propri bisogni;
  • dominazione: si sono avuti casi di cani sottomessi che mangiavano le feci dei cani dominanti presenti nella stessa casa;
  • gusto: pare che alcuni tipi di feci – soprattutto quella dei gatti – siano particolarmente appetibili per i cani;
  • tipologia dell’alimentazione: molte persone danno da mangiare al proprio cane in maniera sregolata e somministrino cibi di bassa qualità. I cani potrebbero iniziare a mangiare le feci per sopperire alla fame e ricavare nutrienti necessari. È importante, pertanto, nutrire i nostri amici pelosi con cibo di buona qualità e con regolarità.

In un prossimo post vedremo alcuni consigli per “curare” la coprofagia.

Via | Mascotas
Foto | Flickr

Seguici anche sui canali social