E’ possibile impedire il furto dei cani?

E’ possibile impedire il furto dei cani?

Pensare che il proprio cane possa venire portato via da qualche malintenzionato è l’incubo di tutti i padroni. Le ragioni di questo gesto ignobile possono essere molteplici. Si può trattare del rapimento di un cucciolo per fini economici che vanno dalla vendita illegale alla richiesta di un riscatto (al ritrovamento simulato per intascare una ricompensa). […]



Pensare che il proprio cane possa venire portato via da qualche malintenzionato è l’incubo di tutti i padroni. Le ragioni di questo gesto ignobile possono essere molteplici. Si può trattare del rapimento di un cucciolo per fini economici che vanno dalla vendita illegale alla richiesta di un riscatto (al ritrovamento simulato per intascare una ricompensa). Per quanto riguarda I cani di età adulta, oltre ai motivi sopra citati, c’è anche il rischio che vengano usati come “cavie” per allenare altri cani destinati ai combattimenti clandestini. Ci sono, però dei piccoli accorgimenti che potete usare per evitare spiacevoli episodi.

La cosa più importante, nonché obbligatoria per legge, è l’inserimento sottopelle del microchip. Il microchip è una specie di “libretto” elettronico del nostro cane. Viene inserito alla base del collo attraverso una siringa e ha la forma di una capsula con la superficie ruvida. Questo accorgimento permette al chip di rimanere fermo dove viene inserito e non scivolare sotto la cute. E’ sicuro per due motivi. Il primo è che non è removibile. Il secondo è che, non essendo appunto asportabile, è un grande deterrente per ladri e/o rapitori.

Altri accorgimenti sono la targhetta e le fotografie. La targhetta è molto utile in caso di smarrimento o di fuga del cane poichè chiunque lo trovi può contattarvi senza aspettare che il cane venga accalappiato e portato in canile (dove hanno l’attrezzatura per la lettura dei chip). In caso di idea di furto potete indicare sulla targhetta che, comunque, il cane ha il microchip e potrebbe essere un deterrente. Poi potete fare delle foto “segnaletiche” del vostro cane e di eventuali segni particolari che potrebbero aiutare nel riconoscimento. Attenzione anche alle piccole cose. Non lasciate mai, ad esempio, il cane da solo fuori da un negozio o in auto. Attenzione anche ai giardini. Un malintenzionato non viene dissuaso da una recinzione se vuole portarvi via il cane.

Via| Petwebsite

Foto| Flickr

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog