Gatto Bengala: malattie genetiche e congenite di razza

Gatto Bengala: malattie genetiche e congenite di razza

Ecco alcune delle malattie genetiche e congenite di razza che possono manifestarsi nel gatto Bengala.

Guarda la galleria: Gatto Bengala

Esattamente come abbiamo fatto con l’Abissino, oggi andremo a vedere quali sono le malattie genetiche e congenite di razza del gatto Bengala. Il Bengala è una razza relativamente nuova. Essendo in origine un gatto ibrido (quindi frutto di incroci con gatti selvatici), ha un’indole decisamente più vivace, a tratti selvatica rispetto ad altre razze. Per cui se volete prendere un Bengala, non fermatevi solamente sul suo aspetto esteriore: tenete in considerazione anche la sua indole. Se volete un gatto pacioso e tranquillo da coccolare, non è il Bengala che dovete prendere.

Gatto Bengala: malattie genetiche

Queste sono le malattie genetiche di razza riconosciute e descritte finora nel gatto Bengala:

  • atrofia progressiva della retina: malattia degenerativa progressiva che colpisce coni e bastoncelli. Esiste la forma rDAC, autosomica dominante, visibile già a 8-12 settimane, con cecità a 1 anno e la forma Rdy, autosomica recessiva, comincia a 1-2 anni di vita ed è totale a 4 anni. Esiste poi una terza forma nel Bengala, autosomica recessiva, che inizia a 2 mesi di vita, rapidamente progressivamente
  • deficienza di piruvato chinasi: malattia ereditaria tipica dell’Abissino e del Somalo, ma descritta anche nel Bengala. La carenza dell’enzima piruvato chinasi nei globuli rossi fa sì che la vita media dell’eritrocita sia più breve, con conseguenti fenomeni di anemia ricorrente nel gatto (anemia rigenerativa emolitica cronica)
  • entropion: le palpebre si arrotolano verso l’interno provocando cheratite, irritazione cronica e ulcere corneali
    displasia dell’anca
  • sindrome del torace piatto: la gabbia toracica è appiattita dorsoventralmente. Tale deformazione la si vede anche nei Birmani e nei gatti di origine orientale

Gatto Bengala: malattie tipiche

Fra le malattie tipiche che si vedono nel Bengala, va sottolineata la presenza di una forma di polineuropatia generalizzata. E’ una malattia cronica con ricadute periodiche che altera la funzionalità del sistema nervoso periferico. I sintomi dipendono dai nervi periferici colpiti (motori, sensoriali o misti), ma quelli più tipici sono:

  • debolezza
  • atrofia muscolare
  • assenza di riflessi
  • ipoestesia

Gatto Bengala: test genetici

Esistono test genetici per le malattie genetiche, ereditarie e congenite del gatto Bengala? Beh, non per tutte le malattie. Un test genetico presente anche qui da noi in Italia è quello per la deficienza della piruvato chinasi, ma non tutti i laboratori lo eseguono, essendo un test molto specifico.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog