• Petsblog
  • Cani
  • Cane che non cammina al guinzaglio: cosa fare?

Cane che non cammina al guinzaglio: cosa fare?

Cane che non cammina al guinzaglio: cosa fare?

Ci sono cani che non ne vogliono sapere di camminare al guinzaglio, si impuntano e non si muovono. Ecco cosa fare.

Torniamo a parlare di cane e guinzaglio: i sono cani che, anche da cuccioli, appena gli metti il collare e il guinzaglio cominciano a camminare accanto a te come se non avessero mai fatto altro nella loro vita. E poi ci sono cani che non ne vogliono sapere: si bloccano come cementati al pavimento, tirano dalla parte opposta, si grattano, mordono il guinzaglio e fanno di tutto per distruggerlo. Ecco dunque qualche consiglio su cosa fare con il cane che non cammina al guinzaglio. Ve lo anticipo subito: ci va tanta, tanta pazienza.

Quando insegnare al cane a camminare al guinzaglio?

Subito, appena entra in casa. Già quando il cucciolo ha due mesi va abituato a tenere il collare e ad usare il guinzaglio. Non è pensabile di far crescere il cucciolo fino ai 5-6 mesi senza mai mettergli il guinzaglio perché “tanto corre nel nostro prato” e poi, di punto in bianco, quando ha 6 mesi decidere che adesso deve uscire fuori al guinzaglio.

O ancora: non è pensabile di non fargli mai tenere il collare e il guinzaglio perché tanto scorrazza libero nel giardino di casa, tranne quell’unica volta all’anno in cui decidiamo che deve uscire e gli serve il guinzaglio. Ovviamente così non funzionerà mai.

Bisogna iniziare a lavorare sul cucciolo sin da quando entra in casa.

Consigli per insegnare al cane a camminare al guinzaglio

Ecco qualche consiglio su cosa fare per insegnare al cane a camminare al guinzaglio:

  • armatevi di pazienza, non sbottate e non urlate mai, tenete sempre un tono di voce tranquillo
  • quando il cucciolo sta mangiando, mettetegli il collare e agganciategli il guinzaglio, lasciandolo ricadere libero sul pavimento per qualche minuto. In questo modo il cane assocerà il guinzaglio a un momento piacevole, quello del cibo
  • dopo qualche giorno, se si è abituato a vedere il guinzaglio,lasciatelo attaccato per qualche minuto in più, in modo che lo trascini in giro per casa
  • dopo qualche giorno, sempre quando si è abituato a questa manovra, prendete il guinzaglio in mano e lasciatevi condurre dal cane
  • solo quando il cane si sarà abituato a queste manovre, tramite dei premietti in cibo, cominciate a indirizzarlo dove volete voi
  • se il cane comincia a tirare nella direzione opposta o vi fermate di botto e aspettate che torni da voi facendo il seduto (nel frattempo dovrete avergli insegnato anche a tornare da voi al comando, il seduto, il resta e il No), si sieda e poi ripartite o fate un giro su voi stessi e ripartite in una direzione diversa

E questo è quello che non dovete fare:

  • avere fretta
  • urlare o gesticolare quando gli insegnate qualcosa
  • essere troppo ansiosi
  • dare troppa importanza nei momenti in cui gli mettete il guinzaglio le prime volte: non deve essere un momento speciale, deve essere un momento normale, come tutti gli altri
  • tirare il cane quando si impunta: lo stimolate a tirare di più nella direzione opposta. Il cane sarà invogliato a camminare con voi se anche voi camminerete, non se lo tirate
  • dare un premio per invogliarlo e tirare contemporaneamente il guinzaglio: ricadete nella situazione precedente

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog

Dogs know that smile on your face