Metronidazolo per il gatto, le dosi giuste in base al peso per curare la giardia

Il Metronidazolo è un farmaco antibiotico e antiprotozoico usato nei gatti e nei cani per curare divere malattie tra cui quelle infiammatorie intestinali, malattie parodontali e la giardia, un protozoo che causa diarrea ed altri disturbi gastrointestinali. Si tratta di un medicinale venduto esclusivamente dietro prescrizione del veterinario.

La dose abituale nei gatti va dai 10 ai 46 milligrammi per chilo di peso, una o due volte al giorno. Il range della dose è così ampio perché cambia a seconda della tipologia di malattia da trattare. Dunque bisogna attenersi strettamente alle indicazioni del veterinario, il quale indicherà anche per quanto tempo il gatto dovrà assumere il medicinale. Se venduto sotto forma di compresse Stomorgyl ne basta una al giorno per 6-10 giorni.

Il Metronidazolo è indicato per combattere le infezioni e le malattie infiammatorie, ma non può essere prescritto nei gatti allergici ai suoi componenti o ad una gatta incinta o in fase di allattamento. Se il gatto è invece affetto da malattie del fegato, anemia, epilessia o disturbi nervosi bisogna comunicarlo al veterinario che può decidere di cambiare il dosaggio oppure evitare del tutto la somministrazione del farmaco.

Se ci si dimentica di fornire il medicinale al gatto, evitare poi di dare una doppia razione la volta successiva. Inoltre bisogna tenere d'occhio alcuni segnali importanti come la diarrea, le perdite di sangue, orticaria, difficoltà nella respirazione o gonfiore di labbra, viso, lingua o gola del gatto perché sono tutti segnali di pericolo o di reazione allergica. In questi casi portare immediatamente il gatto dal veterinario. Anche nausea, capogiri, perdita di equilibrio, secchezza delle fauci, tosse, starnuti e naso che cola sono segnali allarmanti. Nel caso in cui si presentassero, contattare il veterinario telefonicamente per decidere se è il caso di farlo visitare.

Via | 1800petmeds; Paginesanitarie
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail