Sono oltre settemila i cani uccisi dai cacciatori

La mia opinione sui cacciatori credo la sappiate. In breve, reputo la caccia una cosa estremamente violenta e chi la pratica, secondo il mio modesto parere, potrebbe avere qualche difficoltà relazionale. Ovviamente è un mio parere e non obbligo nessuno a condividerlo. Quando però leggo quanto riportato da Parma Daily allora mi va il sangue alla testa. Nell'ultimo triennio sono stati ben settemilacinquecento i cani uccisi a colpi di fucile dal proprio padrone.

In pratica, un cacciatore su cento ha sparato al proprio cane. Questo dato arriva dalle compagnie assicurative a cui si è rivolta Federcaccia. Ogni cane morto viene rimborsato con 1800 euro.

Io sarò maligno ma mi viene da pensare che, magari, qualche cacciatore abbia sparato intenzionalmente al proprio vecchio setter per intascare una bella cifra. Non dobbiamo dimenticare che nei nostri canili ci sono 10.000 cani da caccia abbandonati perchè vecchi o "incapaci" e sono circa 3000 le denunce di maltrattamenti da parte di cacciatori.

Che ne pensate voi? Sono incidenti reali o delle truffe ben congegnate?

Foto| Flickr

  • shares
  • Mail