Coronavirus: no alle psicosi sui serpenti domestici

Coronavirus: no alle psicosi sui serpenti domestici

Chi ha dei serpenti domestici non deve temere il rischio di contagio del virus cinese. Lo spiega l’esperto.

Se in casa avete un serpente domestico che amate coccolare e accudire, niente paura, perché il vostro pet non potrebbe provocare alcun contagio da coronavirus.

A sottolinearlo è stato Nicola Di Girolamo, veterinario specializzato in animali esotici e docente Oklahoma State University, che in questo periodo tanto turbolento per quanto riguarda la salute, ha voluto fare chiarezza sulla situazione che sta accadendo in Cina e negli altri Paesi del mondo.

I vostri serpenti domestici non vi trasmetteranno alcun virus, indipendentemente dai titoli dei giornali. E’ stato pubblicato un articolo sul ‘Journal of Medical Virology’ relativo all’attuale epidemia di coronavirus che ha provocato la morte di 26 persone. I ricercatori hanno utilizzato analisi genomiche e hanno concluso che i serpenti potrebbero essere il serbatoio della fauna selvatica da dove ha avuto origine il virus.

L’esperto vuole però sottolineare che gli studiosi non hanno isolato il virus dai serpenti, e non hanno dimostrato che la malattia possa essere trasmessa da questi rettili agli esseri umani. Insomma, sono ancora molti gli studi che dovrebbero essere condotti prima di giungere a una conclusione definitiva.

Detto ciò, in un’intervista rilasciata all’Adnkronos Salute Di Girolamo ricorda che, qualora la trasmissione del coronavirus dai serpenti all’uomo dovesse essere dimostrata, non riguarderebbe comunque chi vive insieme ai propri serpenti domestici:

Bisogna tenere ben presente che ciò che accade in un mercato di carne e pesce come quello di Wuhan, dove pipistrelli, serpenti, uccelli e moltissime altre specie sono stipate insieme, non potrebbe mai avvenire in un ambiente diverso.

via | AdnKronos
Foto da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog