Anziano cacciatore dimentica il cane attaccato all'auto e lo trascina per il paese

Purtroppo dopo una bella notizia bisogna segnalare anche una notizia orrenda: in provincia di Pisa un cacciatore dimentica il cane attaccato al gancio dell'auto e lo trascina per strada davanti agli occhi increduli dei compaesani. È successo a San Miniato, quando un anziano cacciatore specializzato nella caccia del cinghiale ha "dimenticato" di aver attaccato al gancio posteriore dell'auto il cane con cui era appena andato a caccia e lo ha trascinato nel paese, lasciando dietro di sé una macabra striscia di sangue.

Tutti i concittadini sono rimasti disgustati e senza parole, e uno di loro dopo aver visto la scena dalla finestra del suo ufficio ha prima provato a fermare l'uomo urlando, ma anziano e mezzo sordo quest'ultimo non si è fermato. Quindi lo ha inseguito in auto, riuscendo a raggiungerlo e a farlo fermare. Quando il cacciatore ha visto cosa c'era dietro la sua auto ha dichiarato di essersi completamente dimenticato del cane, e ha chiamato il veterinario. Il cane era ancora vivo, ha detto alla polizia e ai media l'uomo che ha inseguito il cacciatore, ma le condizioni erano talmente pessime che i veterinari non erano certi ce l'avrebbe fatta.

In linea con le attuali leggi, l'anziano cacciatore non la passerà liscia, infatti rischia una pena da tre a dodici mesi di reclusione e una multa da tre a quindicimila euro, nonché una visita alla sua casa, dove ha anche altri cani da caccia, che saranno controllati e sarà deciso se lasciarglieli o no. Dai controlli si decideranno anche le sorti del suo brevetto di caccia, nonché porto d'armi.

Via | La Nazione
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: