Petsblog Animali domestici Perchè il coniglio ha un cattivo odore?

Perchè il coniglio ha un cattivo odore?

Perchè il coniglio ha un cattivo odore?

Facciamo una premessa importantissima, ossia che il coniglio è uno degli animali più puliti e meno odorosi del reame. Se emana cattivo odore c’è da preoccuparsi immediatamente e correre ai ripari.

Prima di tutto cerchiamo di non confondere il cativo odore con la maturità sessuale di un coniglio: da cucciolo infatti la pipì ha pochissimo odore, mentre quando raggiunge al maturità sessuale, intorno ai 4 mesi, l’odore si fa molto più acre poichè questo è uno dei mezzi coi quali il coniglio segna il territorio. E’ quindi normalissimo che il coniglio sia molto più odoroso. La soluzione: ovviamente la sterilizzazione, fortemente consigliata da tutti i veterinari specializzati in esotici, sia per i maschi, che per le femmine.

Se il vostro coniglietto è sterilizzato ma la pipì ha un odore forte ugualmente, c’è da preoccuparsi: è consigliabile una visita presso un veterinario esperto in animali esotici che possa effettuare le analisi di routine per verificare se è in corso, ad esempio, una infezione.

Il coniglio può emanare cattivo odore se le feci sono molli e si appiccicano in conseguenza al pelo, o se ci sono troppi ciecotrofi. In entrambi i casi o l’alimentazione non è del tutto corretta (state ad esempio fornendo troppi alimenti zuccherini come le carote), oppure il coniglio può avere dei problemi di parassiti intestinali: è bene anche in questo caso portare il coniglio ( e un campione di feci) presso un veterinario esperto in animali esotici.

Se il coniglio ha sempre un odore non gradevole, siete sicuri che lo state alimentando nella maniera corretta? Se un coniglio mangia granaglie, assolutamente non adatte al suo intestino, va da sè che farà sia pipì che palline odorose: la corretta alimentazione è composta da fieno e verdura.

Seguici anche sui canali social