Ritorna la giornata del gatto nero, con tredici motivi in più per amarlo

Sorseggiando un cappuccino al bar scopro la prima bella notizia del giorno, sta arrivando la giornata per La Riabilitazione Sociale del Gatto Nero: il 17 novembre 2012 ci sarà di nuovo occasione per distaccarsi -e distaccare- una buona volta dai luoghi comuni e le superstizioni di origine medievale, che purtroppo da secoli spingono alcune persone a temere come la peste questi felini o a trattarli male.

Personalmente ho avuto modo di notare che i mici neri sono di solito più affettuosi e intelligenti di altri, quindi sono ben contenta della lista di buoni motivi (13, giusto per dare un tocco di magia in più) per invogliare gli scettici -e speriamo che alla luce del 2012 siano rimasti in pochi!- ad amarli; il mio preferito è il punto numero 11: La vera "sfiga" è non saperne riconoscere e rispettare la bellezza.

L'iniziativa, che era oggi sulle pagine del Corriere, serve anche per promuovere l'evento di book-signing che ci sarà presso Cargo Milano lunedì 19 novembre, quando Luis Sepùlveda presenterà il suo nuovo libro -per gattari amanti della lettura- che si intitola: Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico (Guanda Editore).

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: