A New York il primo aeroporto per animali

A New York il primo aeroporto per animali

Il prossimo anno a New York aprirà una nuova zona dell’aeroporto J. F. Kennedy di New York che avrà una equipe specializzata di veterinari che si prenderanno cura degli animali in viaggio

Finalmente si inizia a pensare al benessere degli animali non umani che viaggiano in aereo. Se le cronache a volte ci parlano di situazioni catastrofiche per cani e gatti che viaggiano in aereo, ora da New York giunge una notizia confortante: a partire dal 2016 gli animali di affezione che transitano nell’aeroporto internazionale J. K. Kennedy avranno una zona attrezzata per loro chiamata The Ark. È, questo, il primo aeroporto al mondo a offrire un simile servizio,

Si tratta di uno spazio di oltre sedicimila metri quadrati in cui potrà essere ospitato ogni tipo di animale non umano. La parte più interessante del progetto The Ark è che tutti i passeggeri non umani saranno accuditi da uno staff specializzato di veterinari, che si occuperanno di tenerli tranquilli, nutrirli e prepararli al viaggio in modo che questo sia il più confortevole possibile. Il servizio include un trasporto speciale e climatizzato degli animali dall’aereo al terminal e viceversa.

Il servizio sarà attivo 24 ore su 24 e tutti i giorni dell’anno, il che permetterà agli animali non umani che debbano sostare nella zona di avere uno spazio per pernottare nel caso in cui questo si renda necessario.

Ancora una volta New York mostra di essere all’avanguardia, non solo per quel che riguarda l’economia, la tecnologia, la moda, lo spettacolo, la cultura, i diritti civili ma anche per il rispetto dell’alterità e degli animali non umani.

In ogni caso ricordatevi che per portare Fido e Micio all’estero c’è bisogno del passaporto e ci si deve informare sia presso la compagnia con cui volate che presso ambasciate e/o consolati per avere tutte le informazioni necessarie per viaggiare con i nostri amici animali.

Via | Seamos mas animales

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog