Storie vere: il cane che non ha mangiato per due giorni

Jingjing
Jingjing e un Golden Retrievier che abita a Shanghai. Un bel giorno il palazzo in cui abitava con il suo padrone ha preso fuoco e Jingjing si è fermato davanti a casa per aspettarlo. I pompieri hanno fatto di tutto per convincerlo a mangiare e bere, ma lui si è categoricamente rifiutato. Se qualcuno cercava di portarlo via ringhiava.

Dopo ben quaranta ore, esausto, si è lasciato aiutare da un vigile del fuoco, che solo allora ha potuto leggere sulla sua medaglietta e cominciare le ricerche. Il suo padrone era ricoverato in ospedale, intossicato ma salvo. Appena dimesso è andato a riprendere il suo fedelissimo amico, che solo allora ha ricominciato a nutrirsi.

Ormai di storie simili ne sentiamo davvero tante. La stessa letteratura è piena di cani eroi e fedelissimi amici. Eppure, suppongo che per voi lettori di Petsblog sia lo stesso, non riesco a non stupirmi ogni volta che leggo di simili comportamenti canini. Forse perché sono abituata male dagli umani?

Via | China Daily

  • shares
  • Mail