Endocardite cane: sintomi

Endocardite cane: sintomi

Come si manifesta un'endocardite infettiva nel cane? A quali sintomi prestare attenzione per diagnosticarla in tempo?

Con il termine di endocardite nel cane si intende un’infiammazione dell’endocardio del cuore, la membrana che riveste internamente le camere cardiache. Quando si parla di endocardiosi, invece, si tratta di una forma di degenerazione distrofica delle valvole cardiache e delle corde tendinee. Sono numerose le cause di endocardite nel cane: cardiomiopatie, infezioni batteriche (Straphylococcus, Streptococcus, E. coli, Enterococchi, Pasteurella, Bartonella, Serratia, Acinetobacter e Rochalimaea), detartrasi e estrazione di denti, infezioni fungine (Candida e Blastomyces), difetti cardiaci congeniti, endocardiosi, piorrea, parodontite e anche osteosarcoma extrascheletrico. Ma andiamo a vedere quali sono i sintomi dell’endocardite del cane.

Endocardite cane: come si manifesta e sintomi

Tipicamente l’endocardite batterica la si vede in cani di grossa taglia, di mezza età o anziani. E’ una patologia grave con alto tasso di morbilità e mortalità. Qualsiasi sia la causa dell’endocardite, si avrà una riduzione della contrattilità del miocardio, comparsa di soffi, aritmie e sviluppo di insufficienza cardiaca. I sintomi di endocardite nel cane sono:

  • soffio cardiaco
  • aritmie
  • insufficienza cardiaca (con tutti i sintomi collegati anche all’insufficienza cardiaca congestizia fra cui tosse e edema polmonare in caso di scompenso cardiaco)
  • intolleranza all’esercizio fisico
  • debolezza
  • febbre (ma non è sempre presente)
  • anoressia

Bisogna anche considerare che ci sono gravi complicanze da tenere sotto controllo, possono far precipitare rapidamente la situazione verso un esito mortale:

  • artrite settica
  • poliartrite immunomediata
  • osteoartropatia ipertrofica
  • encefalopatia vascolare

Ovviamente nel caso comparissero queste complicanze, ai sintomi dell’endocardite bisogna aggiungere anche quelli delle singole complicanze (quindi dolorabilità ossea, zoppia, articolazioni gonfie, sintomi neurologici…). Si tratta comunque di una malattia grave, con prognosi riservata.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog