Porte aperte ai cani nei luoghi pubblici


Questa è la notizia che noi "mamme e papà" di cani attendevamo con ansia e, sulla quale, avevamo perso anche un po' di speranza di vederla realizzata. Vi è mai capitato di dover rinunciare ad entrare in un negozio o su un mezzo pubblico con il contro cane solo perchè una legge lo vietava? Avete mai rinunciato ad un caffè perché sulla porta c'era il famoso cartello con il cane e la scritta "io non posso entrare" ? Beh, rallegratevi perché quei giorni stanno per finire. L'On. Brambilla ha emanato un decreto che, salvo espresse e motivate deroghe, permetterà l'accesso dei nostri amici pelosi ovunque. È un gran bel passo avanti, questo. Salvo scuole, ospedali ed asili, i cani avranno libero accesso ovunque. I cani avranno libero accesso addirittura nelle case di riposo poiché, come sostiene il ministro, una persona anziana vive meglio se accanto a lei c'è il suo fedele amico a quattro zampe.

Questa serie di miglioramenti indirizzati al benessere degli animali da compagnia è utile non solo per loro ma anche per i loro "genitori bipedi", rilegati a doversi adattare a vivere in un mondo dove non c'è spazio per i cani. Mi raccomando, però, che la buona educazione deve sempre esserci. Se il vostro cane è particolarmente vivace non portatelo in luoghi dove potrebbe fare qualche danno, più che altro perché se la prenderebbero con lui e voi dovreste ripagare. Se portate il vostro cane al bar o al ristorante siate consapevoli che alcune persone potrebbero aver paura e se qualcuno vi attacca per la presenza del vostro peloso non ve la prendete, sorridete e fate presente che, per legge, l vostro cane ha diritto tanto quanto loro a stare li. Se non la capiscono lasciateli stare, loro non hanno minimamente idea di quello che si perdono a non avere accanto a se un amico peloso.

Via| La Zampa
Foto| Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: