Roma avrà una cittadella del cane e del gatto

cane e gatto bis

"Ci saranno negozi specializzati, ampie aree verdi e il primo cimitero pubblico per gli animali" intorno alla cittadella del cane e del gatto, parola di Fabio De Lillo, assessore all'Ambiente di Roma. Il progetto è pronto e i lavori partiranno entro la fine dell'anno, per concludersi al più in due anni. "Abbiamo ereditato una situazione pesante - spiega l'assessore De Lillo - ma ora siamo arrivati a una svolta, iniziata con l'affidamento al Bioparco della gestione dei canili che dovranno essere luoghi di sosta temporanea".

"Il nostro obiettivo infatti è quello di arrivare a un punto in cui non ci siano più canili e questo lo faremo non solo con grandi campagne di sensibilizzazione sia per l'adozione sia per la sterilizzazione, che potrebbe arrivare ad essere gratuita per chi ha un reddito basso, ma anche con la realizzazione di nuove strutture progettate per il benessere degli animali".

Guai a chiamarlo canile. Sorgerà alla Bufalotta questa struttura. "Stiamo lavorando da un anno con le associazioni a questo progetto, e nel giro di poche settimane lo presenteremo. Sarà una struttura che si occuperà degli animali dalla nascita alla morte, con nuovi servizi dedicati a loro" ha concluso l'assessore rivelando che, tempo un mese, sarà pronta una nuova delibera comunale per combattere il randagismo: staremo a leggerne.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail