Stringimi, che mi piace! Quando i cani si intrufolano nei posti più impensabili

Stringimi, che piace! Quando i cani si intrufolano nei posti più impensabili

Più passa il tempo e più Daphne, la bassotta tedesca nana a pelo lungo che vive con me, mostra quasi una sorta di piacere per il bondage. Niente di sessuale, chiariamo subito! Le piace intrufolarsi in ogni dove pur di stare stretta e “costretta”.

Se sono seduto sul divano, tanto fa che si sistema tra me e il bracciolo del divano stesso e, raggiunta la posizione, sospira e si addormenta; se siamo in due a stare sul divano, non ha pace fino a quando non si infila in mezzo a noi due, a volte anche in posizioni funamboliche, e così si tranquillizza. Se la si prende in braccio, zac: nasconde la testa sotto le ascelle ed è capace di dormire per ore in quella posizione. Lo stesso succede con la sua cuccia: un materassino non la attira più di tanto, ma se trova dei panni appoggiati sul letto in attesa di essere stirati vi si intrufola, lasciando il tartufo di fuori come boa. Ieri, poi, stavo sistemando delle cose nel cassone sotto il divano letto e non mi sono accorto che lei si è intrufolata tra cuscini e coperte di pile: dopo un po' che la cercavo, l'ho trovata solo perché era così rilassata e tranquilla che si era addormentata russando e fischiettando.

Non c'è nulla da fare: la tana è un richiamo ancestrale!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail