Il labrador e la proposta di matrimonio

Ah, il momento della proposta di matrimonio. Un momento che dà il via (almeno nelle intenzioni di chi si propone) a una nuova vita. Non più di due persone ma di una coppia. Una coppia che vivrà insieme per il resto dei suoi giorni, lei e lui, lui e lei, loro due e nessun'altro. Prima che inizi a soffrire di attacchi di panico, però, vorrei farvi notare una cosa, in questa originale proposta, che da il vero senso al tutto e riporta la situazione a una dimensione più terrena e meno campata in aria.

Allora, TU, essere umano: vuoi fare una proposta di matrimonio alla tua fidanzata? Ok, nessuno te lo vieta. Potresti farla al ristorante, a casa, in auto, in barca ma no, la fai in un bosco degno di un film horror e va beh. Ti porti il tuo cane, e questo ti fa onore perché, comunque, ci sarà anche lui nella vostra vita di coppia. Ma un cane dentro a un bosco diventa più attivo e curioso di una scimmia e, quindi, se vuoi filmare il tutto, non mettere la videocamera per terra in mezzo alle foglie se no è logico che il cane te la ribalta (e ti è andata bene che non ha deciso di mettergli su il "marchio"!).

  • shares
  • Mail