Pulire la gabbia del criceto e cambiare la lettiera

La piccicna che vedete in foto è la mia dolcissima cricetina Winter White standard di nome Minicleo: ci sono voluti 6 mesi perchè salisse in mano e si facesse accarezzare. A quel punto il cambio di lettiera e la pulizia della gabbia sono diventati più semplici.

Tuttavia qui spiego come pulire la gabbia senza mettere in pericolo l'animalino, anche per tutti coloro che sono alle prime armi.

Prima di tutto la lettiera dei criceti va cambiata una volta ogni due settimane, questo in caso di lettiere estremamente assorbenti, tipo lino o canapa. Se usiamo il tutolo, ad esempio, la pulizia sarà più frequente. Teniamo sempre presente una gabbia di dimensione minima 60x40 cm di base: più la gabbia è piccola( e non andrebbe usata!) più l'ambiente si farà odoroso in breve tempo. Non usate mai agenti chimici per "deodorare" la gabbia o rischiate di trovare al gabbia sì, profumata, ma il criceto intossicato. La gabbia di deve pulire e lavare, non deodorare.

Mi sento di sconsigliare assolutamente detersivi o detergenti chimici: ovviamente so che risciacquerete molto bene la gabbia, tuttavia dato che ci sono moltissimi metodi innocui e più "naturali" non vedo perchè non utilizzare quelli.

Prima di tutto il criceto va tolto dalla gabbia: se è particolarmente sfuggente utilizzate un bicchiere mettendo sul fondo un pinolo e "attiratelo" all'interno. Travasatelo poi in luogo sicuro: penso avrete un trasportino adeguato se dovete portare il criceto dal veterinario. Ecco che il trasportino è utile anche in questa situazione. Mettete molta carta igienica nel trasportino e qualche semino così che il criceto possa comunque sentirsi al sicuro durante il cambio lettiera.

Detto ciò svuotate la gabbia e levate la lettiera. Per lavare la gabbia si possono usare o acqua calda e amuchina (sciacquando bene, tuttavia fortunatamente qualche residuo non sarebbe tossico per il criceto), o acqua calda e aceto o bicarbonato.

Ovviamente procedete a pulire anche gli oggetti, se avete una ruota in legno sarà necessario uno spazzolino da denti: strofinate la ruota di legno con questo possibilmente passato con l'aceto.

Personalmente asciugo il fondo gabbia con un normalissimo asciugamano poi ci metto la lettiera nuova. Per quanto riguarda gli arredi interni invece, l'ideale sarebbe o esporli all'aria fresca in estate, mentre in inverno metteteli in zona calorifero, così che asciughino molto prima. Badate bene a non mettere nulla di umido all'interno della gabbietta, men che meno la casetta in cui andrà il cricetino!

Fornite carta igienica nuova e pulita che l'animalino disporrà a suo piacimento in casa o fuori. Il gioco è fatto!

  • shares
  • Mail