Psicogatti, felini che prima fanno le fusa e poi azzannano la mano

coccolegatti

Il termine “psicogatto” l'ha coniato mio papà osservando la mia gatta, non ho idea di quale spettacolo l'abbia reso partecipe ma da allora ogni gesto inconsueto e apparentemente senza ragione dimostrato dai gatti viene dalla mia famiglia apostrofato come lo “psicogatto” è impazzito e pace.

Ma la domanda in questione è: vi è mai capitato di accarezzare un gatto che pare apprezzare fin tanto che non decida di mordere e graffiare la vostra malcapitata mano? Spesso il gatto afferra con le zampe anteriori e inizia a scalciare con quelle posteriori, secondo alcuni studiosi la soglia di tolleranza alle manipolazioni può variare da gatto a gatto, per questo consigliano carezze brevi e intense.

Ma da gattara devo aggiungere un aspetto, lo stesso comportamento solitamente viene fatto da mamma gatta verso i suoi cuccioli, per giocare, i gattini in quel momento stanno immobili, forse dobbiamo comportarci nel medesimo modo, sperando che la nostra mano sopravviva all'attacco.

Via | Focus
Foto | Antonelladpblog

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: