Primi sintomi di avvelenamento nei cani

Primi sintomi di avvelenamento nei cani

Come ci accorgiamo che il cane è avvelenato? Ecco i primi sintomi a cui prestare attenzione.

Quali sono i primi sintomi di avvelenamento nei cani? Non è facile rispondere perché sono tantissime le sostanze che possono avvelenare i nostri cani. E fra di queste vanno incluse anche sostanze che, normalmente, non vengono utilizzate come veleni, ma che se ingerite agiscono da veleni. Un esempio? Il banale detersivo per i piatti: non è un veleno, ma se ingerito provoca un avvelenamento. A queste sostanze, poi, bisogna aggiungere piante, fiori e erbe che sono tossiche se ingerite, per cui capite che è difficile fare un elenco preciso dei primi sintomi di avvelenamento nei cani: dipende dalla sostanza ingerita.

Quello che possiamo anticiparvi, però, è che non è che ogni volta che il cane sta male, allora è avvelenato. La tendenza è quella di andare dal veterinario a riferire che “Il cane vomita, ha diarrea, non è che è stato avvelenato?”. Con innumerevoli varianti di questa affermazione: “Il cane si gratta l’orecchio, non è che è stato avvelenato?” o “Il cane si è rotto un’unghia, non è che è stato avvelenato?”. Per molti proprietari sembra infatti che, qualsiasi sia il sintomo del cane, sia stato avvelenato. Ma la cosa più curiosa è che, quando hanno il cane veramente avvelenato, magari temporeggiano e lo portano dopo qualche giorno perché quel tremore o quelle mucose bianche non fanno scattare un campanellino d’allarme.

Essendo che molti di questi sintomi sono comuni fra diversi tipi di avvelenamenti, va da sé che se sapete cosa ha ingerito il cane, dovete portare l’esca o la scatola del prodotto dal veterinario: in questo modo aumenterete le chance che si possa fare qualcosa per il cane.

Cani: principali sintomi di avvelenamento

Qui faremo un elenco dei principali sintomi di avvelenamento nel cane, ma attenzione: non sono esclusivi solo degli avvelenamenti. Ci sono molte cause metaboliche, ormonali, virali, batteriche, neoplastiche che possono dare i medesimi sintomi. Per cui se vedete questi sintomi, non pensate solo ad un avvelenamento o a una intossicazione:

  • forte abbattimento
  • anoressia
  • mucose pallide
  • emorragie
  • scialorrea
  • vomito
  • diarrea (con sangue, senza sangue, azzurra, verde…)
  • ittero
  • tremori
  • irrigidimento degli arti
  • difficoltà di deambulazione
  • convulsioni

Cani, sintomi di avvelenamento da topicida

Parliamo ora dei sintomi degli avvelenamenti più comuni. Abbiamo già parlato abbondantemente dell’avvelenamento da topicida in cani e gatti, qui ricordiamo che i principali sintomi di avvelenamento da rodenticidi o veleno per topi sono:

  • abbattimento
  • anoressia
  • mucose da pallide a bianche
  • emorragie esterne: vomito con sangue, urina con sangue, perdita di sangue dalle gengive, tosse con sangue…
  • emorragie interne: versamento emorragico in torace (dispnea) o in addome (dilatazione dell’addome)
  • petecchie, ecchimosi sul corpo
  • emorragie oculari

Tuttavia esiste un veleno per topi che, oltre a provocare emorragia, causa anche sintomi neurologici. In generale i sintomi da avvelenamento da topicida non compaiono subito appena ingerito: ci vanno 2-3 settimane prima che si esaurisca la vitamina K accumulata nel corpo e comincino a comparire le emorragie.

Cani, sintomi di avvelenamento da diserbante

Altro avvelenamento comune è quello da diserbante, soprattutto Paraquat e derivati. In questi casi i sintomi sono:

  • anoressia
  • debolezza
  • nausea
  • vomito
  • diarrea
  • insufficienza renale
  • insufficienza epatica
  • insufficienza respiratoria
  • insufficienza cardiaca
  • coma
  • morte

In questo caso considerate che l’assunzione di dosi massicce di veleno provoca sintomi nel giro di qualche ora. Tuttavia l’assunzione di piccole dosi ripetute potrebbe far manifestare i sintomi dopo giorni o settimane.

Cani, sintomi di avvelenamento da lumachicida

I sintomi da avvelenamento da lumachicidi come la metaldeide sono simili a quelli dell’avvelenamento da organofosforici, sono sintomi di tipo neurologico. Anche la stricnina provoca sintomi neurologici, ma sono talmente veloci e letale che il tempo che il cane ha ingerito il boccone ed è già morto. Ecco i sintomi da avvelenamento da lumachicida:

  • scialorrea
  • tremori
  • rigidità del corpo
  • midriasi
  • tachicardia
  • tachipnea
  • vomito
  • diarrea verdastra
  • ipertermia
  • convulsioni

I sintomi in questo caso compaiono rapidamente, entro qualche ora dall’assunzione del veleno. Si tratta di un’emergenza veterinaria.

Cane, sintomi di avvelenamento da funghi

Qui le cose si complicano perché i funghi possono contenere parecchie sostanze tossiche. Ci sono funghi mortali che provocano danno renale e epatico acuto e fulminante: provocano la morte del cane nel giro di poche ore. Ci sono funghi che danno sintomi neurologici, altri che provocano danno epatico e altri ancora che provocano sintomi gastroenterici temporanei. Questi sono i principali sintomi degli avvelenamenti da funghi nei cani:

  • anoressia
  • abbattimento
  • nausea
  • scialorrea
  • vomito
  • diarrea
  • ittero
  • tremori
  • convulsioni
  • incoordinazione motoria
  • insufficienza renale acuta
  • insufficienza epatica acuta
  • necrosi epatica fulminante
  • arresto respiratorio
  • arresto cardiaco

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog