Il salvataggio di Woody, il cane che da un anno aspettava invano il suo padrone

Il salvataggio di Woody, il cane che da un anno aspettava invano il suo padrone

La commovente storia di Woody, un cagnolino che per oltre anno ha atteso il ritorno del suo padroncino, attesa inutile, però, perché il suo amico umano era morto.

Quando il proprietario di Woody è morto, la famiglia ha venduto la sua casa con tutto Woody dentro. Per un anno, il cane Woody ha aspettato sotto un riparo di fortuna, nella speranza che il suo padrone tornasse. Durante tutto questo tempo i vicini hanno provveduto a dare a Woody acqua e cibo, mentre cercavano qualcuno che se ne prendesse cura. Questo qualcuno alla fine è giunto nella persona di Eldad Hagar, di Hope for Paws, esperto nel salvataggio di cani in situazioni difficili.

Eldad Hagar ha filmato le varie fasi del salvataggio di Woody: all’inizio era impaurito all’inverosimile, oltre a essere sporchissimo. La pazienza e l’amore di Eldad Hagar e della sua collaboratrice hanno avuto la meglio e così, dopo un anno di assoluta solitudine, il piccolo Woody ha potuto di nuovo provare il sapore delle carezze, la bellezza di avere qualcuno che si prendesse cura di lui e un posto sicuro e caldo.

Emozionanti e commoventi i momenti della toelettatura di Woody, quando piano piano da quell’ammasso informe di peli spunta uno scricciolo che poi trema tantissimo al momento di fare il bagnetto. Poi, piano piano, la gioia torna a splendere nei suoi occhi e la sua codina, per tanto tempo ferma, riprende a scodinzolare all’impazzata, insieme agli altri cagnolotti con cui ha iniziato a vivere.

Il messaggio finale di Eldad Hagar è forte ed è un invito per tutti noi: è necessario pensare ai nostri cani anche per quando non ci saremo più. Eldad Hagar invita a scrivere nel proprio testamento, o comunque nelle proprie ultime volontà, chi deve prendersi cura del cane rimasto orfano. Anche senza giungere a questo (pur se sarebbe auspicabile) è bene prendere contatti con qualcuno che si prenda cura dei nostri cani: purtroppo, lo sappiamo bene, la morte può arrivare da un momento all’altro e abbiamo il dovere morale di evitare al nostro amico peloso tante sofferenze.

Foto | Facebook

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog