Le cavie amano farsi prendere in braccio?

Le cavie amano farsi prendere in braccio?

Le cavie sono davvero animali coccoloni? Amano farsi prendere in braccio?

Molto spesso la decisione di prendere un pet domestico è complessa: si fanno svariate valutazioni e poi si va a scegliere chi ( si spera) adottare o (ahimè) acquistare. Se la scelta ricade su delle caviette gli errori possono essere all’ordine del giorno, e si resta poi delusi, avendo valutato altre aspettative.

Prima di tutto non si tiene una cavia da sola: le cavie sono animali sociali e vivono almeno in coppia se non a gruppetti. ATTENZIONE: quando dico in coppia non significa che mettiamo insieme un maschio e una femmina, altrimenti ovviamente in breve tempo ci troviamo cucciolate su cucciolate. Le soluzioni sono diverse: o teniamo più femmine insieme, o più maschietti, che però devono essere insieme fin da cucciolini o l’inserimento potrebbe risultare un pochino complesso, o maschio castrato e una o più femmine.

Fatta questa importante premessa, come è di carattere una cavia?

Le cavie sono molto timide, sono prede, quindi in generale hanno parecchia paura. Erroneamente prendiamo questo genere di animale per i bambini, sapendo che è molto docile. Prima di tutto è vero che la cavia molto difficilmente morde ma, se impaurita o infastidita, è possibile sferri un morso: a quel punto vi avviso che la mano di un bambino non è per nulla contenta di ricevere questo genere di attenzioni da parte di 4 dentini assai affilati. Dunque diciamo che una delle prime cose da fare non è quella di prendere in braccio la cavia per accoglierla in casa, ma “rabbonirla” e conquistarla con il cibo. Apro parentesi: mi raccomando, un peperone al giorno leva il veterinario e lo scorbuto di torno! Le cavie non sintetizzano la vitamina C, quindi è doveroso fornirne ogni dì sotto forma di peperoni (preferibilmente rossi).

E’ pur vero che anche le cavie amano coccole e carezze, un po’ come tutti gli esseri viventi: queste però non vanno imposte, ma vanno conquistate. Se sollevate la cavia e vedete che le schizzano letteralmente gli occhi fuori dalle orbite, significa che per il momento non gradisce questo genere di attenzioni e quindi è consigliabile lasciarla a terra, avvicinare la mano e accarezzarla a terra. In questo mondo che corre sempre di più, non voglio dire non sapendo nemmeno dove andare, è necessaria l’arte della pazienza: con la calma, l’affetto di un animaletto si conquista sempre.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog