La lotta dei cagnolini per il calzino

La lotta dei cagnolini per il calzino

Un tenerissimo video ci mostre due cagnolini che si contendono un calzino. Ma perché ai cani piacciono i panni sporchi?

“Il calzino è mio!” “No, mio!” Questi due cucciolotti sono impegnati in una serissima lotta: quella di contendersi il calzino di papà! È un ambito premio, secondo loro, e per nulla al mondo se lo lascerebbero sfuggire. Che vinca il migliore, dunque!

Ma perché ai cani piacciono i calzini e, più in generale, i nostri indumenti, specialmente se sporchi? La risposta è ovvia: perché hanno il nostro odore. Per Fido, infatti, non c’è niente di più bello che prendere un nostro indumento sporco (e più si tratta di un indumento intimo, tanto meglio per lui) e farne una tana, o anche mordicchiarlo per liberarne i meravigliosi odori. E, ovviamente, tirarlo fuori nei momenti meno opportuni (quando ci sono ospiti, per esempio) per mostrare a tutti il suo trofeo.

La lista di cose che i cani hanno mordicchiato perché impregnate degli odori degli umani sarebbe molto lunga per lo spazio di un post. Veterinari, comportamentalisti ed educatori cinofili ne hanno sentite e viste di tutti i colori: vestiti (soprattutto, come dicevamo, la biancheria intima), scarpe, telecomando, bambole varie e via dicendo.

Una soluzione per evitare questa situazione c’è ed è abbastanza intuibile: mettere in ordine, cioè, le nostre cose in posti in cui Fido non arrivi. Ma non è sufficiente: è necessario, infatti, dare al cane qualche alternativa da mordere, come dei giocattoli sicuri (ce ne sono a bizzeffe in vendita) che placheranno il suo desiderio di mordicchiare che è fondamentale. E quanto più si tratta di cuccioli, tanto più la voglia di mordere è grande, per il fatto che stanno mettendo i denti. Ma anche i giovani adulti sono attratti da qualcosa da mordere visto che ancora esplorano il mondo con la bocca.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog