Si può dare il pane ai cani?

Uno dei gesti più comuni che avvengono nelle case in cui ci sono cani è quello di dare loro un pezzo di pane. A molti cani il pane piace: c'è chi preferisce la mollica, chi la crosta, chi non si preoccupa e se lo pappa in un boccone e chi invece non lo gradisce. Ma si può dare del pane ai cani?

Come per noi umani, è bene tenere sotto controllo l'apporto di carboidrati, soprattutto se i nostri amici pelosi tendono all'obesità (e se il nostro cane è già bello cicciottello non si deve sgarrare per nessun motivo dalla dieta che sta seguendo). Se si tratta di pane fresco è meglio evitare di darlo ai nostri cani, dal momento che l'effetto del lievito e della fermentazione negli intestini potrebbe creare problemi, soprattutto creerebbe molto gas.

Si può dare il pane ai cani?

Se, invece, parliamo di pane duro, possiamo darglielo con più frequenza (senza mai esagerare, comunque, e sempre tenendo sotto controllo il peso del nostro cane). Cosa può apportare il pane duro ai nostri cani?


  • Come premio: per tutti quei cani che lo amano, un tozzo di pane secco potrebbe essere un buon modo – del tutto naturale – di premiarli.

  • Come intrattenimento: un pezzo di pane duro può trasformarsi in un passatempo per Fido, dal momento che potrebbe trascorrere del tempo a rosicchiarlo e a consumarlo.

  • Come coadiuvante nella pulizia dei denti: è forse l'aspetto più importante, quello di aiutare nella pulizia dei denti del nostro cagnolone. Un tozzo di pane duro una volta a settimana può essere un valido aiuto nel pulire i denti di Fido. Attenzione: abbiamo detto “aiuto”, non sostituto di un'accurata igiene dentale e spazzolatura.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: