La storia di Toldo, il gatto che tutti i giorni visita la tomba del suo amico umano

Toldo, il gatto che tutti i giorni visita la tomba del suo amico umano

La storia di Toldo sta facendo il giro della rete e sta facendo commuovere moltissime persone. Toldo è un gatto adottato fin da quando aveva tre mesi. Ad adottarlo fu il signor Renzo Iozzelli di Montagnana, in provincia di Pistoia. Tra i due si creò fin da subito un legame fortissimo

A settembre 2011, però, Renzo muore e Toldo rimane senza il suo amato umano. Lo accompagna lungo il corteo funebre, accanto alla moglie di Renzo e agli altri parenti. Da allora, ogni giorno e più volte al giorno, Toldo si reca sulla tomba del suo amico umano e gli porta qualcosina: un rametto, un pezzo di carta, delle foglie secche. Le deposita sulla lapide e si siede lì, per ore, a fare compagnia a Renzo.

Toldo, il gatto che tutti i giorni visita la tomba del suo amico umanoTestimoni di questa storia tenerissima sono moltissimi cittadini di Montagnana. La signora Ada, vedova di Renzo, racconta:

[Il giorno dopo il funerale] Andammo al cimitero con mia figlia e trovammo sulla tomba un rametto di acacia. Io pensai subito che fosse stato il gatto, ma mia figlia era convinta che lo dicessi solo per lo stato emotivo in cui mi trovavo in quei momenti. Da allora la storia è continuata. Anche oggi andata al camposanto e Toldo mi è venuto dietro. Per strada una persona che conosco mi ha detto che stamani, di buon’ora, il gatto era già stato lì.

E chiosa:

In paese lo sanno tutti. L’hanno visto tante persone Non viene solo con me, va spessissimo da solo. Mah, non so che dire. Mio marito era molto affettuoso con lui. Renzo amava gli animali. È quasi come se Toldo volesse essergli riconoscente. È un gatto speciale, non si può che volergli bene.

Una storia che getta un fascio di luce su tutto il 2013 appena iniziato: l’amore, quello vero, va al di là della morte e anche al di là delle specie.

Via + foto | Corriere fiorentino

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: