I cani possono fiutare il cancro alla prostata?


Un cane a disposizione della medicina. Fortunatamente, questa volta, il cane è protagonista diretto a fianco dei medici e non è una cavia da esperimenti. Il peloso in questione è un pastore belga che ha il sensazionale talento di riuscire a fiutare il cancro alla prostata nelle urine dei pazienti. I medici sono di un'equipe francese che ha studiato queste sensazionali capacità di e le ha introdotte nelle normali visite.

L'olfatto del cane riesce a distinguere (con una precisione addirittura del 91%) le urine di una persona sana da una malata di carcinoma. Ovviamente non è un test definitivo ma riesce a dare una prima "scrematura" tra i pazienti e, in caso di esito positivo dell'annusata, si procede con ulteriori esami più accurati.

Via| Corriere.it
Foto| Flickr

  • shares
  • Mail