Nelle Filippine c’è un piccolo angelo per i cani randagi

Nelle Filippine c’è un piccolo angelo per i cani randagi

Un bambino filippino è diventato un eroe per dei cani randagi malati

Ci sono persone che hanno tutto, anche troppo e che non fanno mai niente per gli esseri viventi più deboli (umani od animali che essi siano) e persone che non hanno quasi nulla a livello materiale ma che hanno un cuore grande quanto una casa che si fanno in quattro per aiutare i meno fortunati. Questa storia arriva dalle Filippine ed ha come protagonista un bambino di circa dieci anni. Il padre del ragazzo notava strani comportamenti nel figlio che, ogni giorno, si assentava per diverso tempo senza specificare dove andasse o cosa facesse.

Un giorno il padre ha deciso di seguirlo e ha visto una cosa che l’ha lasciato senza parole. Il bambino andava ogni giorno a portare da mangiare a dei cani randagi malati di rogna. Lo stesso padre ammette:

«Mi vergogno a dire che quando li ho visti ero abbastanza disgustato. Ma poi mio figlio ha cambiato la mia prospettiva: sono rimasto senza parole quando ho visto quei piccoli zombie a quattrozampe dargli più volte il “cinque” quando mio figlio allungava loro la mano».

04filippo-085-U10202765719682L5B-U10202765719682X8F-640x450@LaStampa.it

Questa situazione ha unito ulteriormente padre e figlio tanto che adesso vanno entrambi a nutrire quelle povere creature bisognose di affetto e di cibo. Non solo, ora è nelle intenzioni dei due, aprire un rifugio per quelle anime bisognose.

Via| La Stampa

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog