Lancia un gatto contro un muro: preso e condannato al carcere

Lancia un gatto contro un muro: preso e condannato al carcere

Un gesto stupido di maltrattamento che viene punito con la dovuta serietà.

“Solo due cose sono infinite, l’universo e la stupidità umana, e non sono sicuro della prima” e questo l’ha detto Albert Einstein. Io non sono certo un cervellone come lui ma sono completamente d’accordo con la sua affermazione soprattutto quando leggo notizie come questa.

Il 24enne Farid Ghilas, un francese decisamente poco intelligente, è stato filmato da un amico mentre si “divertiva” a lanciare un gatto contro il muro di un palazzo. Non solo, l’amico (altro fenomeno dell’evoluzione umana) ha pubblicato il video su internet.

Questo è servito alle autorità ad identificare quel “genio” di Ghilas, processarlo e condannarlo ad un anno di carcere senza condizionale per maltrattamenti agli animali. Ghilas, oltretutto, aveva già la bellezza di otto condanne per maltrattamenti. Ora le autorità cercano il complice autore del video. Ghilas, dal canto suo, ha dichiarato

Non so cosa mi abbia preso, mi sono comportato come un idiota

mentre l’avvocato dell’accusa (la fondazione animalista Brigitte Bardot) ha replicato:

L’imputato si è comportato con perversità e grande sadismo. Un atteggiamento che ha disgustato chiunque.

Osca, il micio vittima di questa stupida vicenda, è rimasto fortunatamente ferito in maniera non seria. Ha una zampetta fratturata che verrà presto operata.

Via | Cronaca e attualità

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog