Il tuo gatto è stressato o perde il pelo? Ecco come risolvere il problema

Il tuo gatto è stressato o perde il pelo? Ecco come risolvere il problema

Avete un gatto stressato? Per questo motivo pensate che stia perdendo troppo pelo? Ecco le cause e cosa fare per risolvere questo problema.

Che il gatto perda pelo è fisiologico: forse che noi non perdiamo i capelli? Solo che il gatto ha un po’ più peli da perdere. Fa parte del normale ciclo di crescita del pelo: nasce, cresce e poi cade nella fase di telogen. Tuttavia quando il gatto è stressato ecco che la caduta del pelo si intensifica, a volte fino ad arrivare all’alopecia da stress vera e propria.

Gatto stressato che perde pelo: cause

Un gatto stressato potrebbe cominciare a perdere più pelo del solito. A volte il proprietario si accorge del problema solo perché trova più peli in giro per casa, non perché il gatto sia stressato. Tuttavia la diagnosi di alopecia da stress viene fatta dopo aver escluso tutte le altre cause di caduta del pelo dei gatti. Per fare questo è necessario portare il gatto dal veterinario.

Infatti un gatto potrebbe essere stressato perché infestato dalle pulci e tormentato dal prurito: ecco che grattandosi perde il pelo, ma direi che qui non si può fare diagnosi di alopecia da stress, bensì di dermatite allergica da pulci. Lo stress di un gatto potrebbe dipendere da diversi motivi.

Traslochi, cambio di mobili, muratori in casa, cambio di orari di lavoro, l’ingresso in famiglia di nuove persone o animali, la perdita di persone o animali potrebbero scatenare lo stress del gatto. E non è detto che i sintomi e la perdita di pelo si manifestino subito, no, potrebbero passare anche mesi prima di vedere qualche anomalia.

Ma il gatto potrebbe essere stressato anche da qualche malattia. Abbiamo già visto che le pulci possono provocare perdita del pelo, così come le micosi, i linfomi cutanei, l’iperadrenocorticismo del gatto, ma ci sono anche alopecia endocrine da carenza o da eccesso di ormoni sessuali con cui fare i conti. Poi dobbiamo aggiungere patologie varie come l’insufficienza renale, malattie epatiche, malattie virali, digiuni prolungati: tutto ciò potrebbe provocare uno stress tale all’organismo da causare una maggiore perdita di pelo.

Cosa fare

Cosa fare se si sospetta di avere un gatto stressato che perde pelo? Prima di tutto conviene portarlo dal veterinario: tramite una visita clinica ed appositi esami cercherà di stabilire se il problema sia psicologico o se ci sia qualche malattia fisica alla base della situazione. In quest’ultimo caso, trattando là dove possibile la patologia, anche la perdita di pelo dovrebbe normalizzarsi.

Nel caso tutti gli esami fossero negativi, ecco che si può pensare ad un’alopecia da stress, nel qual caso si consiglia di rivolgersi ad un veterinario comportamentalista il quale cercherà di capire la fonte dello stress del gatto, di eliminarla e di modificare l’atteggiamento del gatto. Questo potrebbe essere fatto utilizzando gli appositi prodotti a base di ferormoni per gatti, arricchendo un ambiente privo di stimoli, favorendo la convivenza con altri animali e via dicendo. E nel caso lo stress del gatto fosse causato da un comportamento eccessivamente ansioso e iper protettivo del proprietario, ecco che vi verrà anche spiegato come cambiare il vostro approccio al gatto.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria.

Foto | Seabamirum

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog