Donna cerca di spedire il cane via posta


Una donna americana è stata accusata di maltrattamenti verso un cane. Diciamo che le prime intenzioni, forse, sono buone. La donna di Minneapolis, lontana da casa e dagli affetti familiari ha deciso di fare un regalo al figlioletto. Fin qui è tutto a posto ma da questo punto in poi partono i problemi. Il primo problema è del regalo scelto per il figlio. La Stacey Champion, la donna in questione appunto, ha deciso di regalare al figlioletto un cane. Non finisce qui, purtroppo, perché la cosa peggiore sta per arrivare. Vista la distanza aveva un problema per farlo arrivare al bimbo quando, in un "colpo di genio" ha deciso di spedire il cane. Spedirlo non con una persona istruita ma via posta, in un pacco ovviamente ben sigillato.

Per fortuna un addetto alle spedizioni ha sentito "ansimare la scatola" e ha deciso di aprirla. A quel punto ha visto il bel musetto di Guess, un incrocio tra barboncino e schnauzer. Subito portata a giudizio ha dichiarato al giudice di voler fare una sorpresa al figlio e si è giustificata dicendo che all'ufficio postale non era esplicitamente specificato che non si potevano spedire animali vivi. La Champion è stata condannata a pagare duecento dollari e le è stato tolto l'affidamento del cane. Magari la prossima volta spedirà un semplice peluche!

Via| WLBT
Foto| Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: