Il difficile rapporto tra il criceto e gli altri animali

Il difficile rapporto tra il criceto e gli altri animali

Il web è invaso da foto in cui le persone fanno incontrare il proprio criceto con altri animali: ma è giusta questa pratica?

Il criceto, come vedrete dalle sue dimensioni, è un animaletto piccino e delicato, basta poco a fargli del male. Se lo mettete in mano a un bambino e il criceto morde, il bimbo se lo lascerà scappare di mano con gravissime conseguenze. Tale attenzione va estesa in ogni circostanza della sua vita: non è bene prendersi dei rischi poichè si fa presto a fargli del male.

Le foto che vedo più spesso sono del criceto in compagnia di un altro animale. Ora, indipendentemente dalla pericolosità dell’altro animale, come detto riflettete in primis sulle dimensioni del criceto. Se gli fate vedere anche un coniglio, teoricamente “inoffensivo” ricordate che mettete vicino un piccino di 30 gr e uno di 2 kg: se gli passa sopra, pur senza cattiveria, lo schiaccia in ogni caso!

Peggio che peggio coloro che mettono vicino al gatto il criceto, palesando chiaramente la frase “il gatto è così docile”. Il gatto può essere anziano e pigro, ma è comunque un predatore. È sì possibile che voi conosciate molto bene il vostro gatto, ma sapete come si comporta CON VOI, non con una preda. Dunque è solitamente mansueto con colui o colei che gli dà del cibo, ma raramente con un piccolo “topino”. Non rischiate: ricordate sempre che ne va di mezzo l’esistenza di un essere vivente!

Vi ricordo infatti che la gabbia del criceto va messa fuori portata dall’area di azione di un cane, in una stanza chiusa e separata da gatti o furetti, ugualmente fuori portata dal salto di un coniglio. Non stiamo parlando di un animale cattivo che fa del male ad un piccino: stiamo parlando o di preda e predatore ( quindi di istinto innato), o di differenza evidente di grandezze. Non rischiate mai facendo esperimenti sciocchi che mettono in pericolo un essere vivente!

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog