PetChatz, il videofonino per comunicare a distanza con Fido e Micio

PetChatz, il videofonino per comunicare a distanza con Fido e Micio

Dagli USA arriva un novità: un videofonino speciale per comunicare a distanza con il nostro cane e il nostro gatto e farli sentire meno soli. L'idea non mi piace affatto.

Soprattutto se Fido è cucciolo è possibile che soffra di ansia da separazione: cioè quando è solo in casa inizia a piangere, abbaiare e distruggere tutto quello che gli capita a portata di zampa. Non lo fa perché è dispettoso, ma perché si sente solo, ha paura di essere abbandonato, è ansioso: ansia da separazione, appunto. Ci sono molti modi per curare quest’ansia, in primis educandolo con santa pazienza.

Ora c’è stato qualcuno che ha pensato di affrontare il problema dell’ansia da separazione in altro modo: cioè creando un videofonino specifico per Fido e Micio in modo che possano vedere i loro amici umani anche quando non ci sono. Questo videofonino si chiamerà PetChatz e, all’occorrenza, potrà permettere agli umani di erogare qualche snack ai loro amici animali, come anche far diffondere nell’aria qualche profumo rilassante quando Fido e Micio sono a casa da soli. Non è una novità: qualche tempo fa via avevamo dato la notizia di una app creata da una ragazza tredicenne che aveva più o meno lo stesso scopo.

Sarà sufficiente, pare, montare PetChatz all’altezza degli occhi del cane o del gatto e così ci si potrà guardare in faccia anche se a distanza: il dispositivo è dotato di una telecamera a colori e collegato alla rete in Wi-Fi. Inoltre ha una speciale suoneria che permetterà a Fido di capire che la chiamata in arrivo è per lui e quindi si potrà posizionare dinanzi allo schermo e rispondere. C’è anche il lato social, naturalmente. È possibile registrare filmati e scattare le foto di Fido o Micio mentre si chiacchiera con loro e poi condividerli sui social network (saranno d’accordo cani e gatti a rendere pubbliche le videochiamate con il proprio amico umano?)

Nei prossimi mesi PetChatz sarà in vendita negli Stati Uniti d’America e in Canada. Sinceramente mi auguro che da noi non arrivi mai, sia perché finché lo stato della connessione internet in Italia è come oggi saranno solo soldi sprecati, sia perché mi sembra una cosa molto triste: mi ricorda, infatti, un servizio telefonico che c’era anni fa in cui una voce registrata raccontava le favole della buona notte ai bimbi in sostituzione dei genitori. Che tristezza! Inoltre un oggetto di questo tipo potrebbe invogliare gli esseri umani a lasciare sempre più soli i propri amici animali con la scusa che tanto poi ci si vede sul videofonino. Ditemi che sono all’antica, ma PetChatz non mi piace proprio.

Via | Tiscali Notizie

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog