Se hai un gatto, o sei gay o sei una zitella

In Inghilterra, dice la scritta nel filmato, il 45% delle donne tra i 25 e i 35 anni è single e il cento per cento di loro è proprietaria di un gatto. In Italia? Non lo so, ma di sicuro stando al divertentissimo video, sono i gatti ad avere un ruolo rilevante nella "zitellaggine" delle loro padrone. D'altronde alcune ricerche sostengono che i gatti stringono rapporti più intimi con le donne che con gli uomini. Non per niente, da sempre i gatti sono amici non solo delle single, ma anche delle streghe, no?

Procediamo con quelli che rischiano di rivelarsi i luoghi comuni sui proprietari di cani e di gatti (abbiamo già visto, qui su Petsblog, quelli relativi agli animali). Se possiedi un gatto e sei un uomo molto probabilmente sei gay. Si sa, in effetti, che i maschi etero possiedono solo cani, maschi, non castrati. Sarà per questo che ha destato scalpore la nomina di un gay nello staff della casa bianca? Perché possiede un cane piuttosto che un gatto, come tutti si aspettavano?

Per fortuna James Franco tiene alta la media: malgrado le smentite sulla sua omosessualità sta diventando una vera e propria icona gay (chiedete ai cugini di Queerblog) e a confermare le leggende metropolitane sulla sua vita privata arriva in rete la foto che lo ritrae addormentato insieme ai suoi due gatti. Insomma, sembra che il popolo degli pet lover debba per forza dividersi in due somme categorie: i bruti etero con i cane e le zitelle e i gay con i gatti. Perciò, se incontriamo una donna con un pitbull sappiamo già cosa pensare.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: