In California presto un registro per chi offende gli animali

diario

Segnare su un registro i cattivi, con tanto di fotografie, recapiti e perfino dove lavorano le persone che non amano gli animali, qualora in futuro, se in cerca d'impiego, i potenziali datori di lavoro sappiano i rischi che corrono. Alla California tutto questo costerà 1 milione di dollari. E poco male se i soldi saranno tirati fuori proprio da chi ama gli animali, che si troverà a pagare una tassa proprio sul cibo dei pets.

Il disegno di legge di Dean Florez, leader del senato californiano, prevede la creazione di questo registro degli animal offenders. In pratica si tratta di un rubrica nera, di un notes dove vengono segnati i nemici degli animali domestici e non. L'idea fa già gola ad altri Stati americani.

Ad esempio il Tennessee ha già comunicato che seguirà l'esempio del senatore, secondo quanto leggiamo sull'articolo del corriere. Certamente, per gli animalisti questo scudo verso chi abusa delle indifese creature, rappresenta una svolta storica dato che in America si contano oltre 50 milioni di cani e almeno altrettanti gatti. E comunque l'idea del registro trova d'accordo perfino il Pentagono che, secondo quanto riferisce il New York Times, nel 2004-2008 ha speso 300 milioni di dollari per la tutela delle specie in via di estinzione.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: