Gli animali prevedono i terremoti?

Muso di un cane in primissimo piano

Secondo voi gli animali possono prevedere i terremoti? È una di quelle leggende o mezze verità che sentiamo raccontare sin da quando siamo bambini: all'avvicinarsi di un terremoto o di un grosso pericolo roditori e rettili fuggono, i cani uggiolano, gli uccellini tacciono. Persino nei film e nei romanzi, quando il protagonista sta per incontrare una mostruosa entità le foreste diventano improvvisamente silenziose.

Da piccola, dopo aver avvertito il tremendo terremoto che distrusse l'Irpinia, passai giorni e giorni a spiare i pappagallini di casa, nella speranza di riuscire a capire se in caso di pericolo fossero più silenziosi o più chiacchieroni del solito (chi si ricorda cosa stavano facendo prima della scossa). Non ne cavai nessuna utile informazione.

Cesare Pierbattisti, Presidente dell'Ordine dei veterinari di Torino, conferma a La Zampa che si stratta di leggende non supportate da alcuna prova scientifica e racconta:

Una notte fummo svegliati da un boato, accesi la luce e guardai istintivamente il lampadario che ondeggiava in modo alquanto evidente. Andai alla finestra e vidi che nelle case circostanti le luci si erano accese ed i cani abbaiavano, gli unici che continuavano a dormire come angioletti ai piedi del letto erano i miei due che si limitarono ad alzare lo sguardo come per dirmi “ma cosa fai in piedi a quest’ora?”. Naturalmente sperai che non fossero gli unici cani al mondo incapaci di prevedere un terremoto e mi convinsi che erano talmente preveggenti da sapere che non sarebbe stato pericoloso.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: