In Cina un cane diventa un leone

In Cina un cane diventa un leone

Di truffe è pieno il mondo, ma quanto successo in questo zoo cinese ha dall'incredibile.

Quando ho letto questa notizia, la mente mi è immediatamente volata alla bellissima scena di un film di oltre cinquant’anni fa in cui il grande Totò provava a vendere la fontana di Trevi. Di truffe nel mondo dei pet ce ne sono da sempre, alcune sono terribili ed estremamente pericolose (vedi quella dei cuccioli che arrivano illegalmente dall’est Europa) altre, come quella che vogliamo raccontarvi, fanno quasi tenerezza e, personalmente, un sorriso me lo strappano (ovviamente se non ci addentriamo nelle varie sfaccettature della notizia).

In uno zoo di Louhe, una città nella provincia di Henan in Cina, gli spettatori potevano “ammirare” un esemplare molto particolare di leone. Molto particolare perché era decisamente più piccolo del normale, muso e zampe erano piuttosto diverse da quelle di un leone ma, comunque, aveva una criniera. Certo, come l’abito non fa il monaco, la criniera non fa il leone. Se ci vogliamo poi aggiungere la giusta osservazione di un piccolo ospite dello zoo che ha domandato al padre: “Ma se è un leone perché abbaia?” abbiamo chiuso il cerchio delle stranezze.

Andando ad indagare si è scoperto che il “leone” non era altro che un mastino tibetano che, si è grosso, si è marrone, ma dire che è il re della foresta è forse un po’ troppo!

Non solo, era stato trovato un cane dentro al recinto dei lupi (il custode dice che voleva far nascere un ibrido), e uno nel recinto delle volpi. Il custode ha detto di aver allocato gli animali in quelle gabbie per ragioni di praticità temporanea e di mancanza di spazi. Il leone “proprietario” ufficiale della gabbia era stato spostato per riprodursi, ad esempio. Nasce, però, un legittimo sospetto: ma tutti quelli che avevano visto il cane al posto del leone, non si erano accorti davvero di niente?

Via|La Zampa
Foto| Flickr

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog