Spot con gli animali al Super Bowl

Spot con gli animali al Super Bowl

Il Super Bowl 2013 si è tenuto la scorsa settimana e ha visto vincitori i Baltimore Ravens contro i San Francisco 49ers, per 34 a 31. Si tratta di un evento sportivo seguitissimo negli Stati Uniti d'America, tanto che la passione si trasmette anche ai cani che vengono vestiti con i colori delle squadre che si sfidano.

Ma il Super Bowl è anche un momento di grande visibilità e trasmettere uno spot durante la manifestazione ha prezzi enormi. Proprio in occasione della manifestazione sportiva vengono realizzati dei video splendidi che poi, spesso, diventano dei veri e propri cult. Spulciando tra i video del Super Bowl 2013 ce ne sono alcuni che hanno a che fare con il mondo degli animali. Ve ne propongo tre che mi sono molto piaciuti: uno con protagonista un cavallo e un uomo (è il più bello, secondo me, e ogni volta che lo vedo mi commuovo e mi scende una lacrima); un altro in cui ci si chiede da dove vengano i bambini e anche i cani; infine un terzo in cui una capretta viene adottata come pet, ma...

Il legame tra uomo e cavallo

Si tratta di un video molto intenso e ben raccontato: il legame che si crea tra un uomo e il suo cavallo. E il momento del distacco è difficile per tutti. Ma i miracoli possono avvenire e tutto può succedere... Non lo trovate splendido? Non vi fa pensare a tutti i vostri amici pelosetti che vi fanno mille feste per dirvi quanto siano felici di stare con voi?

Come nascono i bambini? E i cani?

Lo spot è simpaticissimo e fa riflettere sul fatto che tutti siamo parte dello stesso mondo e il fatto che alcuni si siano evoluti in un modo e altri in un altro modo è solo un dato di fatto. Alla fine, tutti gli esseri viventi sono accomunati dal fatto di essere individui da rispettare. L'aspetto più interessante di questo video è che nessun vero animale è stato usato per girarlo: si tratta di computer grafica.

Una capretta come pet

Può una capretta vivere in casa con noi? Se ha delle pappe speciali, forse... Lo spot, a mio modo di vedere, stigmatizza un modo di fare molto comune tra gli esseri umani: prendo un animale non umano e lo tengo con me finché mi va bene, finché non inizia a sporcare, finché non disturba... altrimenti lo do via! E no! Gli animali non sono giocattoli. E ben fa la capretta ad arrabbiarsi di brutto.

  • shares
  • Mail