Ma noi siamo una specie a parte?


Quando dico "noi" intendo noi amanti degli animali. Noi canari o gattari. Noi che troviamo normale dare i baci al nostro cane o gatto, noi che viviamo in simbiosi con lui. Questo pensiero mi è sorto leggendo un articolo su Il Giornale dove viene fatto il resoconto di una ricerca su un campione di 500 persone canadesi. Da questa ricerca è risultato che almeno la metà degli intervistati ha dichiarato di preferire la compagnia del proprio cane o gatto quella di un essere umano. L'articolo ne parla come una cosa quantomeno bizzarra dicendo anche:

Che tra la compagnia di un loro simile (per quanto simpatico, per bene, educato) e quella del loro animale non hanno un istante di esitazione. E che addirittura (per il 48 per cento del campione), se un compagno o una compagna, dovessero “mettersi di traverso” a questo legame con il “pelosetto”, a farne le spese sarebbe di certo il rapporto di coppia. E vabbè, poi dal sondaggio emergevano anche altre cose: tipo che l’80% del campione concede al proprio cane quasi qualsiasi cosa (compreso stare su letti e divani), che il 60% fa loro regali per le feste (Natale, compleanni...), che il 78% coinvolge il proprio cane nelle sue attività quotidiane e che il 53% pianifica le proprie vacanze in maniera da poterlo tenere con sé.

Magari leggo queste righe con un filo di pregiudizio, cosa che da quando ho un cane ho imparato ad avere visto che su noi "canari" e "gattari" vengono imposti divieti su divieti che, di fatto, ci limitano enormemente nella nostra vita quotidiana. Questo articolo, di per se, non dice niente di male ma è l'idea comune che la gente senza pets ha di "noi". Mi domando cosa ci si trovi di così anormale nel far salire il cane o il gatto sul divano. Ad essere sincero, poi, visto che il mio cane è un membro effettivo del mio nucleo familiare non vedo perché a lui non devo fare i regali (dovreste vederlo che bello quando gli regalo a Natale un osso grande tre volte la sua testa), e poi, scusate, che mi si dia del bizzarro solo perché programmo le mie vacanze in maniera da portarlo con me mi sembra troppo.

Cosa dovrei fare? Chiuderlo in una gabbia? Riportare in auge lo sport estivo nazionale dell'abbandono in autostrada? No grazie, preferisco essere una "razza a parte" e continuare ad amare il mio cane. Ah, se ve lo state chiedendo, se devo scegliere tra una ragazza che non ama il mio cane o il mio cane senza dubbio abbandono lei al primo autogrill....

Foto| Flickr

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: