Come accudire un criceto? Ecco alcuni consigli base

Come accudire un criceto? Ecco alcuni consigli base

come accudire un criceto i consigli base per il benessere del nostro piccolo roditore

Quando arriva in casa un nuovo ospite, ad esempio un piccolo criceto, non è mai semplice capire immediatamente quali sono i suoi bisogni immediati.

Prima di tutto è importante dargli da mangiare in maniera sana e assicurargli alimenti non troppo zuccherini nè troppo grassi( i criceti tendono infatti a soffrire ad esempio di diabete).

Potete creare voi a casa vostra un mix di semi sano con elementi salutari: trovate tutto, generalmente, nel settore legumi, cereali e zuppe secche del supermercato. Ecco i componenti: avena, riso decorticato, grano tenero, kamut, mais, segale, quinoa, soia gialla, miglio, panico, semi di lino(pochi), semi di sesamo, semi di girasole e zucca in modiche quantità, scagliola, piselli secchi, lenticchie, fave. A queste ovviamente bisogna aggiungere la somministrazione giornaliera di verdure( mentre la frutta va data massimo 2 volte a settimana). Assolutamente no a drops, caramelline, biscottini, pane, pasta etc etc. Il criceto ha una dieta molto “rigida” e se desiderate dare dei premietti potete somministrare noci, mandorle o pinoli, che sono anche antitumorali.

Secondariamente occupatevi dello spazio e quindi delle dimensioni della gabbia del vostro animaletto: per un dorato la dimensone minima della gabbia è una base di 75×45 cm, per un nano è di 60x40cm. Le gabbie di dimensioni inferiori possono essere considerata trasportini: 10 cm in più o in meno sono fondamentali per un criceto, non si può ahimè transigere. La gabbietta deve essere riposta in un luogo fresco ma non freddo, non al sole diretto né su correnti. Il criceto deve seguire il ciclo del sole: quindi ricevere luce di giorno e non di notte (ovviamente se lo tenete in sala con una lampada non puntata va benissimo). Non deve essere troppo vicino a fonti di rumore forte e costante.

Non meno importante saranno le cure veterinarie: un veterinario generico non è preparato sui piccoli roditori, ma è necessario che sia un esperto in animali esotici. Quando un criceto mostra malore significa che sta molto male: è un animale preda e il suo compito è dunque farsi vedere “forte” così da non essere predato. Perciò se il vosto animalino sta male bisogna correre dal veterinario senza indugio.

Infine ecco cosa mettere nella gabbia: una casetta con carta igienica inodore o fieno (NO al cotone), la ruota del diametro adeguato (per i dorati almeno venti 20 cm), le ciotoline per il mix di semi e per le verdure+una ciotola in cui potete mettere della sabbia di cincillà per la pulizia del manto del criceto. Ricordiamo infatti che il criceto non si lava mai con l’acqua ma provvede da solo alle proprie pulizie.

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog