Gattofili malridotti

Copertina di un volume di eric gurneyScrive Eric Gurney:

È facile riconoscere un gattofilo a prima vista: i suoi abiti hanno un aspetto vecchio e logoro; le sue lenzuola sembrano asciugamani e i suoi asciugamani somigliano più che altro a un lavoro a maglia mal riuscito...

Ora, non vorrei assolutamente sembrare di parte. No, un momento, io sono di parte: ho un gatto! Diciamo pure che non sono assolutamente d'accordo con questa frase. La descrizione delle lenzuola e degli asciugamani si addice di più a chi ha un cane. Chi possiede un gatto difficilmente ha abiti e accessori logori. È più facile che li abbia tutti nuovi, ma pieni di peli. La nota dolente, per noi gattari, sono i mobili.

Avete mai sollevato il copri divano? Avete mai dato un'occhiata a come sono ridotti i mobili in midollino? Noi amanti dei gatti ci ritroviamo o ad acquistare accessori in plastica antigraffio o a non rinnovare i mobili per molto, molto, molto tempo. Una curiosità: per capire chi fosse Eric Gurney (qualcuno di voi ne aveva mai sentito parlare?) ho fatto un giro in rete e credo di poter affermare che si tratti del vignettista canadese, autore di How to Live with a Neurotic Dog (1960) e How to Live with a Calculating Cat (1962).

  • shares
  • Mail