Un videogioco in canile per aiutare le adozioni


+

Cosa c'è di peggio di abbandonare un cane? Abbandonarne uno preso da un canile e, quindi, già abbandonato una volta. Con i controlli pre e post affido molti casi del genere vengono evitati a priori ma, purtroppo, non sempre funziona e un povero cane, che si era illuso di essere stato adottato da una famiglia amorevole, si ritrova suo malgrado nuovamente dietro le sbarre di un box in un canile. Purtroppo, come è comprensibile, i cani abbandonati "di ritorno" sono quelli che meno si adattano al ritorno in canile e sviluppano un comportamento che, a volte, ne pregiudica l'adottabilità futura.

Questo succede per diversi motivi, controlli pre affido non adeguati (o addirittura assenti), adozioni fatte con troppa leggerezza o solo per soddisfare un capriccio, magari di un bambino che vede nel cane un semplice giocattolo. Per evitare questo genere di spiacevoli episodi la Nintendo, la casa giapponese leader nei videogiochi, ha sviluppato, in collaborazione con la Lega per la difesa del Cane, un videogames che si chiama Nintendogs & cats nel quale si dovrà accudire un cane (o un gatto) e seguirlo in tutte le sue esigenze. Il progetto della Lega del Cane è di distribuire una console nei canili e utilizzarla come verifica supplementare a quella canonica del pre-affido. Secondo voi la cosa funzionerà?

Via| Corriere.it

  • shares
  • Mail