Cani anziani: come aiutarli?

Cani anziani: come aiutarli?

A che età un cane diventa anziano? E come aiutarli a superare gli acciacchi legati alla vecchiaia?

Come abbiamo già avuto modo di appurare, calcolare l’età del cane basandosi sull’assunto “un anno di vita umano corrisponde a sette anni di vita del cane” è del tutto sbagliato. I cani maturano e invecchiano molto più rapidamente di noi. Inoltre l’invecchiamento procede diversamente anche a seconda della taglia del cane: un cane di piccola taglia di 12 anni equivale a 64 anni umani, mentre un cane di media taglia di 12 anni equivale a 69 anni e un cane di grossa taglia di 12 anni equivale a 77 anni. E fra avere 64 anni e averne 77 ce ne passa di differenza. E’ anche importante accettare il fatto che col passare degli altri, il metabolismo del cane cambia, avrà più acciacchi e problemi e anche la dieta andrà modificata di conseguenza. Ecco dunque come aiutare i cani anziani.

Cane anziano di piccola taglia

In generale, i cani di piccola taglia tendono a vivere più a lungo rispetto ai cani di taglia più grande e manifestano più tardivamente i segni della vecchiaia, intorno ai 12 anni. Anche se a quest’età è improbabile che il cane abbia la medesima energia di un cucciolo o di un giovane adulto, dovrebbe comunque ancora essere in grado di fare passeggiate, giocare e salire sul divano. Se notate problemi in tal senso, meglio farlo visitare dal veterinario.

E’ importante tenere sotto controllo il peso del cane: un cane troppo pesante avrà maggiori problemi di artrosi. Inoltre aumenterà il rischio di sviluppare diabete. Nei cani di piccola taglia anziani, poi, sono frequenti i problemi di cuore e di malattia parodontale, con alitosi e tartaro.

Cane anziano di media taglia

Un cane di 12 anni di media taglia sarà un po’ meno vitale rispetto a un cane di piccola taglia della medesima età. Vorrà ancora fare passeggiate, ma avrà meno resistenza. E’ importante continuare a far fare regolare attività fisica per non indebolire la muscolatura, ma senza esagerare. Valutate anche col veterinario se sia il caso di somministrare appositi integratori per proteggere le articolazioni.

Conviene anche far fare periodiche visite dal veterinario, in modo che si possano scoprire eventuali problemi e malattie nelle fasi iniziali e non quando ormai la malattia si è aggravata e cronicizzata. Attenzione anche a problemi come insufficienza renale e diabete, tipici di questa età.

Cane anziano di taglia grande

Un cane di grossa taglia di 12 anni è molto anziano. Probabilmente il cane passerà molto del suo tempo a dormire e potreste notare un calo della vista e/o dell’udito. Patologie cardiache e osteoarticolari sono frequenti, per cui fate periodiche visite dal veterinario. Mantenete un costante livello di attività fisica per evitare atrofie muscolari e per mantenere attiva la sua mente.

Visto che ci vedrà di meno, aiutatelo non spostando i mobili in casa e evitando di metterlo in situazioni sconosciute e meno che non sia al guinzaglio e lo si possa guidare attentamente. Inoltre se sta perdendo l’udito, conviene cominciare ad insegnargli i segnali manuali per Vieni, Resta e Seduto, in modo da poter continuare a comunicare con lui.

Via | Dogster

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog