Una notte d'amore contro le Perras Spagnole


Avrete probabilmente sentito parlare delle perras spagnole. Sono dei canili in cui gli animali vengono rinchiusi per un tempo massimo di 15 giorni (spesso in condizioni terrificanti) e, se nessuno li adotta o li reclama, vengono soppressi. Nessun maltrattamento, è la legge spagnola che lo permette. Ad ogni modo c'è chi fa, giustamente, di tutto per influenzare il governo iberico a cambiare questa legge assurda. C'è chi porta in Italia i cani delle Perras per le adozioni fino a chi spinge a boicottare il turismo in Spagna come segno di protesta. Una condanna a morte annunciata come quella dei cani in Romania.

L'AIDAA ha pensato ad un'altra cosa: una notte "d'amore" in favore dei cani condannati a morte. La notte d'amore in questione è il 21 Luglio e, come da comunicato del presidente dell'AIDAA:

“Invitiamo le coppie europee nella notte del 21 giugno a fare l’amore come atto simbolico contro la pena di morte"

Il senso preciso della cosa non mi è molto chiaro. Credo che il principio di base sia "l'importante è parlarne", come nel caso dello spot di Rocco Siffredi. La cosa ricalca eventi come il "M'illumino di meno" per favorire il risparmio energetico ma, nel caso delle luci spente si ha un effetto reale ed immediato. In questo caso posso immaginare un effetto positivo sull'umore dei partecipanti ma non so quanto serva direttamente per aiutare i cani. Voi come la pensate?

Via | Tuttozampe
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail