Dove vanno i gatti quando muoiono

Fotomontaggio: gatti su ombrello tra le nuvole

Circa un anno fa, vi avevo segnalato una conversazione avvenuta realmente tra una mamma ed una bambina a proposito della morte del gatto di casa. Oggi quella bambina è cresciuta ha scritto insieme alla mamma creativa una favola intitolata Il paradiso delle crocchette: storie di gatti che non ci sono più.

Ecco un estratto della favola, quello in cui la piccola spiega come in realtà il legame tra i gatti e i loro padroni non finisce mai:

Di notte loro vanno a trovare i loro amici umani. Scendono le nuvole scala e si infilano dalla finestra, mentre i bambini e gli altri umani che li hanno amati dormono. Prima, se hanno degli amici animali, come per esempio le tartarughe che a me stanno molto simpatiche, vanno a salutare gli amici animali perché parlano la stessa lingua e poi si infilano in casa. Vanno a dormire in mezzo ai loro amici umani, oppure fanno delle piccole birichinate così quando loro si svegliano, si accorgono che è passato il gatto che adesso vive nel paradiso delle crocchette.

Credo sia davvero significativo, perché ci mostra come un bambino sia in grado di dare un senso al proprio dolore e visualizzare quanto è accaduto in una forma rassicurante. Voi lettori di Petsblog che ne dite: raccontereste questa storia ai vostri bambini?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail