Guida alla comprensione di tutti i versetti che fanno le cavie

È ormai da qualche anno che osservo le mie caviette e ho imparato a capire, a seconda dei loro versetti, cosa mi vogliono comunicare. Certo non è semplicissimo ma c'è un linguaggio "cavico" standard che possiamo imparare a capire.

Ecco in genere i gesti e i versetti più comuni che fanno: partiamo dal normalissimo pui pui o wheek che è il classico versetto che sentiremo più frequentemente.

È sinonimo del fatto che la cavietta ha fame e desidera richiamare la vostra attenzione. Talvolta, se l'animalino è abituato ad associare il fruscio di un sacchetto all'arrivo del cibo, ogni volta che sentirà quel fruscio inizierà ad emettere il suo pui pui!

Non confondiamo questo rumore con uno simile ma ben più forte e acuto, seguito in genere da "violenti" tentativi di fuga nel tentativo di nascondersi o infilarsi al riparo. Quello è invece il "grido" di paura e panico.

Veniamo a quando al cavia batte i denti: ci sta dicendo "attenzione, fai un'altra mossa e scatta il mio attacco". La cosa può magari farci anche sorridere, tuttavia ricordiamo che i denti delle cavie sono ben affilati. Non sono animali mordaci ma ahimè può capitare di beccarsi un morso o, peggio ancora, può capitare che se introduciamo nel territorio di un maschio, un altro maschio, si dia il via ad una lotta a suon di morsi. Facciamo dunque estrema attenzione a questo genere di evidente segnale.

Quando il caviotto maschio, corteggia la femmina (come personale raccomandazione vi consiglio SEMPRE di sterilizzare il maschio e farlo convivere con un femminuccia) esegue invece una specie di "danza" e fa un borbottio molto simpatico, accompagnato dal suono "frrrr frrr". Anche se il maschio è sterilizzato, quando viene introdotto con una o più femmine, solitamente compie questa "danza".

Un gesto davvero simpatico che fanno le cavie è il popcorning, ossia saltano sembrando in preda a "convulsioni" poiché i loro salti sono completamente "sconclusionati" e scoordinati. Al contrario di quel che sembra, questo non è sinonimo di malessere, anzi! Significa che la cavia è contenta. I caviottini giovani lo fanno molto spesso, magari al cambio di lettiera, o quando gli si dà del cibo fresco. Con l'età questa pratica va un po' scemando.

Attenzione invece se la cavietta vi prende a testate, significa "giù le mani da me!", quindi appoggiatela e lasciatele i suoi spazi. D'altra parte, non è che uno ha voglia di essere coccolato tutto il giorno e tutti i giorni no?

  • shares
  • Mail