Coniglio: le sue necessità primarie

Coniglio: le sue necessità primarie

Impariamo di cosa ha bisogno un coniglio

Mi sembra davvero incredibile che ci siano ancora persone che tengono il coniglietto in gabbia: avete mai visto in natura conigli che vivono in spazi limitati? Il coniglio deve vivere libero per casa( messa in sicurezza) e se avete un giardino (ben recintato!) può uscire quando il clima non è eccessivamente caldo o eccessivamente rigido.

Se avete acquistato il coniglietto spinti dalla sua bellezza e morbidezza, sappiate che ora è il momento di dargli una casa dignitosa e cure affidabili.

Prima di tutto, superato l’ostacolo gabbia, preoccupiamoci di cosa mangia un coniglio. I conigli sono erbivori stretti, quindi sì a fieno, verdure( mai fredde di frigorifero) tra cui d’obbligo sono finocchio e sedano tutti i giorni. No a mix di semi, cereali, fioccati: sono tutte cose che il coniglio in natura non mangia mai e sono dannose per l’intestino. Mai dare al coniglio biscotti o dolci, men che meno il cioccolato. I conigli hanno un intestino molto delicato e ogni piccolo cambiamento può essere fonte di stress. E’ quindi bene che il coniglio viva tranquillo per lo meno in una stanza tutta sua, con del cibo adeguato, senza fonti di rumore e in un clima “casalingo”.

Per quanto riguarda le cure veterinarie, indispensabili sono: la sterilizzazione( soprattutto e prima possibile per le femmine che altrimenti rischiano di soffrire di tumori, cisti ovariche, piometra etc etc), oltre ai vaccini per mixo e mev. Anche se il coniglio vive in casa tali vaccini sono assolutamente obbligatori: una zanzara(portatrice di mixo) entra tranquillamente in casa ormai ahimè in ogni stagione dell’anno. Seguite quindi le indicazioni del vostro veterinario esperto in animali esotici di fiducia per fissare questi interventi di base per il benessere dell’animale.

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog