Come rimuovere una zecca


In tempi come questi con belle giornate frequenti e giornate che si allungano non è solo del colpo di calore che dobbiamo preoccuparci. Un terribile nemico, piccolissimo ma infido, minaccia la salute dei nostri cani: la zecca. Gli antiparassitari possono non bastare e possiamo trovare qualche sgradito ospite sulla pelle del nostro amico peloso. Come fare a scoprirlo? Beh, anzitutto con un metodo che gratificherà sia noi che il cane: le carezze. Lui sarà felice per le coccole e voi, facendo attenzione, potrete scoprire rigonfiamenti "anomali".

Se trovate una zecca non dovete assolutamente strapparla via. Il suo pungiglione ad uncino potrebbe rimanere incastrato nella pelle del cane causando un'infezione. Rimedi come apporre acetone, alcool, benzina eccetera possono rivelarsi un boomerang perchè il parassita potrebbe "rigurgitare" iniettando dei batteri nel sangue del nostro cane. Prendete delle pinzette e stringetele attorno alla testa del parassita, tirando delicatamente ma costantemente sino a che il parassita non molla la presa e poi bruciatelo o mettetelo in un barattolo di alcool. Se non riuscite a toglierlo, se rimane il pungiglione infilzato o se notate un particolare arrossamento o rigonfiamento nella zona dela puntura non esitate a contattare il vostro veterinario.

Via|Greenme
Foto|Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: