George W. Bush ama dipingere cani

Sembra che l'ex presidente USA abbia una vera passione per dipingere cani: ha realizzato, infatti, oltre cinquanta tele che hanno Fido come soggetto.

La passione di George W. Bush per i quadri con i cani

All’inizio dello scorso febbraio degli hacker attaccarono la famiglia Bush e molte email dell’ex presidente George W. vennero rese pubbliche. Il mondo venne così a sapere che Bush figlio amava dipingere e, in particolare, gli piacevano gli autoritratti mentre era nella doccia.

Ora sappiamo che George W. Bush ha anche iniziato a seguire un corso di pittura, il che lo ha reso molto più simpatico a diversi statunitensi. La sua insegnante, Bonnie Flood, ha detto che Bush è un alunno che impara presto e che i libri un domani scriveranno che è un grande artista.

Inoltre Bonnie Flood svela anche che i cani sono uno dei soggetti preferiti di Bush:

Quando sono andata a casa sua ho visto che aveva già una cinquantina di quadri con cani come soggetto. Io non raffiguro questi animali e quando ho visto l’enorme lavoro che aveva fatto, gli ho detto che era giunto il momento di passare a dipingere i paesaggi.

Del resto la passione di George W. Bush per i cani è nota ed è saltata all’onore delle cronache anche per via della recente morte di Barney, il suo Scottish terrier definito “amico” dall’ex presidente.

Anche diversi critici d’arte sono d’accordo con Bonnie Flood, tanto che Cathy Lebowitz, responsabile di Art in America, sostiene che “senza dubbio i suoi quadri potrebbero trovare posto in una galleria ed essere molto apprezzati”.

Alcuni non hanno potuto evitare di fare un parallelo con Hitler: guerrafondai entrambi, tutti e due si sono dedicati alla pittura. Accostamento senza dubbio forte, che, comunque, fa riflettere.

  • shares
  • Mail